Calcio, Coulibaly, il giovane acquisto della Lazio che non aveva mai giocato a calcio. O forse sì

"Non aveva mai giocato a pallone e quando lo abbiamo visto siamo rimasti tutti sorpresi. Farà parlare di sé": erano state queste le parole di Mauro Bianchessi, responsabile del settore giovanile biancoceleste, il giorno della presentazione di Larson Coulibaly. La sua è la storia di un ragazzo arrivato nato nel 2003 in Costa d’Avorio e arrivato nel nostro Paese a bordo di un barcone. La Lazio ha raccontato che il suo talento era stato segnalato da un assistente sociale che lo aveva visto giocare in un centro per minori a Roma. Il club, dopo un provino, lo ha tesserato nella formazione Under 18. Questa, almeno, è la versione raccontata durante la conferenza stampa del club lo scorso 20 gennaio. Peccato che non sia andata esattamente così. In realtà il ragazzo si è allenato per circa un anno con la società dilettantistica Vigor Perconti, lì è stato notato dagli osservatori del club di Claudio Lotito.

a cura di Sofia Gadici

Leggi anche: "Coulibaly, il miracolo (calcistico) che non c'era. 'Prima della Lazio un anno tra i dilettanti'"


Gli altri video di Sport