Zerocalcare a Bologna: "Qui ho preso un sacco di botte"

Un firmacopie, anzi un "firmadillo" come lo chiama Michele Rech, in arte Zerocalcare, da tutto esaurito alla Mondadori di Via d' Azeglio a Bologna. Il fumettista romano, giunto sotto le torri per la presentazione del suo ultimo libro "Niente di nuovo sul fronte di Rebibbia" ha raccontato il suo rapporto con il capoluogo emiliano: "Sono molto legato a Bologna, qui da piccolino ho preso un sacco di botte e ho frequentato i centri sociali della citta, su tutti XM24, Crash e Tpo, credo che questa città si sia impoverita, la cancellazione di uno spazio sociale come l'XM24 è stata una perdita inestimabile, se non avessi frequentato quei luoghi, i concerti punk e quelle sottoculture non avrei mai fatto questo lavoro".
Servizio di Valerio Lo Muzio

Gli altri video di Spettacoli