A Lucca Comics allenamenti, team e trofei: gli e-sports non sono (solo) un gioco

Al Lucca Comics & Games 2018 un padiglione è interamente dedicato agli esports, le competizioni elettroniche tra videogiocatori professionisti. "Ci alleniamo per diverse ore al giorno con l'aiuto di coach che poi ci analizzano e ci dicono dove migliorare", racconta 'DragonEddy', al secolo Edmondo Cerini.
 
"È esattamente come il mister di una squadra di calcio - aggiunge Federico Portolani, in arte 'Nisa' -. D'altronde gli esports sono come un altro sport, solamente elettronici". "Resistenze dei genitori? Ci sono, ma quando li vedono tornare a casa con stipendi veri e propri le superano", spiega Alessio Cicolari. "I miei inizialmente non volevano, perché per fare questo ho dovuto rinunciare a tutto dato che per l'impegno richiesto è come un lavoro. Ma quando hanno visto i biglietti per i mondiali di Sydney hanno cambiato idea", conclude Federico.
 
di Francesco Giovannetti

Gli altri video di Spettacoli