La "lezione" di Raggi: "Il debito di Roma è come le molliche di pane. Salvini hai capito?"

Continua il dialogo polemico a distanza tra la sindaca Virginia Raggi e Matteo Salvini. Il vicepremier leghista ha spesso attaccato l'amministrazione capitolina per la mala gestione della città e da ultimo ha ricordato come  il governo centrale non può dare i soldi a Roma e non al resto d'Italia.
 
Raggi gli dà lezioni di economia dal tavolo di una trattoria con due pezzetti di pane: "Il debito di Roma costa 500 milioni. 300 da parte dello Stato e 200 da parte di Roma capitale. Domani il debito continuerà a costare allo Stato 300, anzi un po' meno". La prima cittadina addenta uno dei due bocconi. E commenta: "Così. Perché lo Stato può rinegoziare il debito. Salvini hai capito?"

Gli altri video di Politica