Caso Lorenzo, Orlando: "Mandiamo i ragazzi in fabbriche sicure. Manganellate agli studenti da chiarire"

"Dobbiamo mandare i ragazzi a fare percorsi formativi in luoghi che abbiano una sorta di certificazione di qualità". Il ministro Andrea Orlando commenta così la storia del 18enne di Udine ucciso da una trave in fabbrica all'ultimo giorno del suo stage di Alternanza scuola lavoro. Quanto alle botte prese dagli studenti che manifestavano per Lorenzo venerdì scorso, sottolinea: "Penso che quegli episodi vadano chiariti, ho chiamato la ministra Lamorgese e mi ha assicurato che ne darà conto in Parlamento"

Gli altri video di Politica