Terremoto Turchia, bimba estratta viva dalle macerie a 28 ore dal sisma

I soccorritori sono ancora a lavoro per cercare persone vive dopo il terremoto di magnitudo 6.8 che il 24 gennaio ha colpito l'est della Turchia. Una bimba di due anni e la madre sono state tratte in salvo dopo essere rimaste intrappolate per 28 ore sotto le macerie a Elazig. Con temperature che durante la notte sono scese fino a -5 gradi, le squadre di emergenza hanno installato più di 9.500 tende per gli sfollati e distribuito 17.000 pasti caldi. Le squadre di soccorso hanno concentrato i loro sforzi nel quartiere Mustafa Pasa della città e nella vicina città di Sivrice, le zone residenziali più vicina all'epicentro del sisma.

Gli altri video di Mondo