Venezia. Le mani e la fionda di Quinn hanno trovato casa

Lo scultore Lorenzo Quinn ha donato alla città di Venezia “Stop playing”, ossia una fionda con il mondo come biglia, e “Support”, le mani che per diversi mesi sono state sul Canal Grande a sostegno dell’albergo Ca' Sagredo. Per entrambe le sculture è stata trovata una collocazione. (A cura di Eleonora Giovinazzo)

Gli altri video di Cronaca locale