Una fiaccolata in ricordo di Cristina Pavesi, uccisa dalla mafia del Brenta

Il 13 dicembre 1990 una ragazza trevigiana è stata uccisa dall'esplosivo fatto brillare da un commando della mafia del Brenta, guidato da Felice Maniero, per forzare un vagone portavalori. Cristina Pavesi stava tornando dall'università e il suo treno era accanto a quello attaccato dai mafiosi quando fu fatta esplodere la bomba. La ragazza è rimasta uccisa sul colpo e molte altre persone gravemente ferite. La zia Michela ricorda quella serata e la morte della nipote durante la fiaccolata in memoria. Per questo omicidio nessuno è stato mai processato. (Video Bianchi)

Gli altri video di Cronaca locale