L'addio al giovane idraulico morto in un sorpasso lungo la Romea

Almeno quattrocento persone venerdì mattina nella chiesa di San Pietro a Oriago hanno voluto dare l'ultimo abbraccio a Giacomo Zendron, il 25enne che giovedì della scorsa settimana in auto si è schiantato contro un camion lungo la Romea, in località Lugo, mentre stava andando al lavoro. All'origine dell'incidente ci sarebbe stato un sorpasso azzardato da parte del ragazzo. La sua Fiat Tipo è andata distrutta sotto la motrice del camion. Giacomo era stato assunto da alcuni mesi alla Gobbi Impianti di Bojon come idraulico, realizzando un suo sogno. Dietro al feretro, i genitori Otello e Lucia, la fidanzata Alice, i parenti e tanti amici che per l'occasione hanno indossato tutti una t-shirt nera. Proprio la fidanzata tra le lacrime ha trovato la forza di parlare durante la cerimonia funebre. Il suo è stato un grido d'amore per il suo Giacomo, con cui proprio la settimana prima della tragedia era stata in vacanza in Grecia: "Ti amo Giacomo, ti amo", ha ripetuto al microfono nella commozione generale. Per salutare Giacomo, anche dei palloncini bianchi e verdi liberati in aria sulle note di "Oracle" di Timmy Trumpet e di un altro brano tra i preferiti del 25enne prima che il feretro lasciasse il sagrato della parrocchiale. Alessandro Abbadir

 

 

Gli altri video di Cronaca locale