Una goccia di sangue per salvare i neonati dall'atrofia muscolare e dalle immunodeficienze, il progetto pilota del Gaslini

Una goccia di sangue per salvare i neonati dall’Atrofia Muscolare Spinale e dalle Immunodeficienze Combinate Gravi. È questo, in breve, il progetto pilota portato avanti dall’Istituto Gaslini di Genova che farà partire, uno screening dell’intera popolazione neonatale della liguria per la diagnosi simultanea di queste due patologie. Il programma, annunciato nel corso di una conferenza stampa, inizierà entro i primi mesi dell'anno 2021, in collaborazione con il
punto nascita dell'Istituto Gaslini e di seguito con tutti i punti nascita della Liguria. Si tratta di un passo avanti molti importante nella prevenzione visto che una diagnosi nella prima settimana di vita può anticipare la comparsa dei sintomi e permette un immediato avvio delle terapie, il trapianto di cellule staminali per le SCID e la terapia genica per la SMA. (videosedrvizio di Dabrizio Cerignale)

Gli altri video di Tecnologia