Acquario di Genova: Angelina e le altre, nell'ospedale delle tartarughe

L'Acquario di Genova, oltre all'attività espositiva, con 70 vasche su 27 mila mq, svolge un ruolo scientifico di rilievo nella cura degli animali marini. E' qui che la tartaruga battezzata Angelina è appena arrivata da Imperia per ricevere le cure, come le altre 150 tartarughe recuperate e poi rilasciate in mare dallo staff dell'Acquario dal 1993 a oggi, grazie ai soccorsi effettuati con la collaborazione della Guardia Costiera di Genova e dei Carabinieri del servizio Cites che coordinano a livello nazionale l'applicazione della Convenzione di Washington per la tutela di questi animali. Tra i problemi maggiori negli ultimi tempi, spiegano nella struttura, sono quelli di tipo antropico, provocati dall’uomo, come l’ingestione di corpi estranei, lenze o ami, e collisioni con imbarcazioni, ma anche arrivano anche tartarughe affette da polmoniti o altre patologie. Video di Fabrizio Cerignale

Gli altri video di Biodiversità