Decreto Rilancio, Misiani: "Nessuno resterà senza cassa integrazione, in arrivo altri 15 miliardi"

Il pre-Consiglio dei ministri notturno si è concluso con un accordo sulle misure da inserire nel decreto Rilancio, dal bonus vacanze a quello per gli autonomi, dall'IRAP all'IMU, fino alla cassa integrazione. "La volontà del governo è quella di garantire gli ammortizzatori sociali, per questo stanziamo una cifra molto rilevante, 15 miliardi di euro in termini di saldo netto", dice il viceministro dell'Economia Antonio Misiani in un'intervista a Circo Massimo, su Radio Capital, "E la volontà del governo è anche quella di accelerare il pagamento, perché ci sono ancora troppi lavoratori che non l'hanno ancora ricevuta. A loro verrà data anche per aprile: non salteranno il giro, non si passa direttamente a maggio. Lo stanziamento è imponente, dovrebbe essere sufficiente per 18 settimane". Misiani assicura che le pratiche verranno snellite, e chiede uno sforzo a INPS e regioni per la cig in deroga: "Possono fare meglio, ognuno deve assumersi le proprie responsabilità".

Intervista di Jean Paul Bellotto e Riccardo Quadrano

Gli altri video di Economia