Venezia: mancano i servizi dall'ospedale alle isole, scoppia la protesta

Una convenzione con i taxi privati e una stanza da mettere a disposizione dei pazienti dimessi nel cuore della notte per aspettare le prime corse del trasporto pubblico. Sono le richieste del Movimento per la difesa della sanità pubblica veneziana, questa mattina 23 gennaio riunito per una conferenza stampa davanti all'ospedale Civile di Venezia. L'incontro è stato organizzato dopo la scomparsa di Luciana Carone, 52enne residente al Lido morta nei giorni scorsi per un malore fatale a distanza di poche ore dalle dimissioni nel cuore della notte dal pronto soccorso dell'ospedale veneziani dove era stata ricoverata in seguito a una sincope. L'episodio aveva portato a galla il problema della carenza di servizi dall'ospedale alle isole. "La specificità veneziana deve essere riconosciuta anche in questi aspetti fondamentali", le parole di Salvatore Lihard per il Movimento per la difesa della sanità pubblica veneziana. Intervista di Eugenio Pendolini

Gli altri video di Coronavirus in Veneto