Morire soli in ospedale, non si può. La storia disumana di Renzo Dall'Armi

Renzo Dall’Armi, novantunenne di Noale, è scomparso lo scorso 17 gennaio all’ospedale di Mirano. Il figlio Davide ha voluto far conoscere la sua vicenda, inviando anche una lettera al presidente della Regione Luca Zaia. «Il 9 gennaio mio padre aveva difficoltà respiratoria e perdita di forza. Il giorno dopo gli portai un cambio e i suoi effetti personali, ma non mi fecero entrare. L’indomani venni contattato da una dottoressa del reparto di Medicina, la quale m’informò che le condizioni di mio padre erano gravi, ma non era in pericolo di vita. Il giorno successivo riuscii a parlare con lui al telefono ma verso le 14 mi chiamarono per dire che le condizioni di mio padre si erano aggravate e che avrebbe potuto non farcela». E poi… Ascoltate la sua drammatica testimonianza, raccolta da Lorenzo Pòrcile - LEGGI L'ARTICOLO

Gli altri video di Coronavirus in Veneto