Valsusa, la sassaiola dei No Tav contro il cantiere dell'autoporto

I manifestanti, molti sono esponenti dei centri sociali, si avvicinano alla nuova area del cantiere passando lungo la Dora. Raccolgono le pietre sul greto del fiume e le lanciano in direzione dei mezzi degli operai e delle forze dell'ordine che presidiano l'area dove da questa notte è iniziato il cantiere per la costruzione del nuovo autoporto. Alcuni sassi hanno danneggiato furgoni e mezzi. Questa mattina le forze dell'ordine hanno respinto i manifestanti con una carica di alleggerimento. Su questi episodi e su quelli accaduti stanotte indaga la digos di Torino.

Gli altri video di Cronaca