Roma, a Fiumicino voli e passeggeri in aumento: "Ma la quarantena penalizza il turismo"

Duecentotrenta voli complessivi e 20mila passeggeri giornalieri. Sono i numeri dell'aeroporto di Roma Fiumicino che fotografano una lenta ma progressiva risalita del traffico aereo dopo il tracollo del settore per il lockdown internazionale causato dalla pandemia da Covid-19. "L'aumento è di circa il 30% ed è un passo verso il ritorno alla normalità, senz'altro una notizia positiva", spiega il direttore operativo dello scalo Ivano Bassato. "Di contro però le autorità italiane continuano a mantenere l'obbligo di quarantena per chi arriva da paesi extra Schengen", aggiunge. L'Unione Europa ha stilato una lista di quindici paesi con cui riaprire integralmente le frontiere. L'Italia tuttavia ha preferito mantenere attivo l'obbligo di quarantena. "E' una decisione che ha una ricaduta sul turismo - conclude Bassato -. Così tanti visitatori non considereranno un viaggio in Italia. Speriamo che nei prossimi giorni il nostro Paese si allinei alle indicazioni dell'Ue".
 
Video di Francesco Giovannetti

Gli altri video di Cronaca