Palermo, fuochi d'artificio e palloncini per l'addio ad Antonella. Il vescovo: "Ragazzi più fragili con la pandemia"

Applausi e fuochi d'artificio hanno accompagnato la bara della piccola Antonella, morta per un gioco su Tik Tok, nella chiesa della Magione. Questa pandemia, ha detto l'arcivescovo di Palermo don Corrado Lorefice durante l'omelia, "ha reso i nostri ragazzi più fragili, più impauriti. Vogliono diventare adulti, vogliono crescere da soli senza genitori, per sentirsi grandi. E i genitori, a volte, si sentono a disagio, perché i figli non vogliono più essere bambini, vogliono prendere il volo, sganciarsi, malgrado la fragilità, malgrado la paura. In questi giorni della pandemia la solitudine, la depressione, lo smarrimento sembrano travolgerci". Alla fine del funerale un altro applauso ha salutato Antonella, palloncini e colombe sono stati lanciati in aria.

di Giorgio Ruta

Gli altri video di Cronaca