Golfo Messico, nave italiana attaccata. Il primo ufficiale: "Pirati a bordo, così ho soccorso un marinaio ferito"

La "Remas", nave italiana di rifornimento per piattaforme petrolifere offshore, è stata attaccata da un commando di pirati nel Golfo del Messico. Due i feriti italiani nell'assalto, uno colpito da un oggetto contundente alla testa ed uno ferito da un colpo d'arma da fuoco al ginocchio: non sono in pericolo di vita. In questo audio esclusivo il primo ufficiale della nave, Alessandro Fiorenza, racconta i momenti drammatici in cui è riuscito a prestare soccorso a uno dei marinai feriti mentre il gruppo di pirati era a bordo: "C'era sangue, un ragazzo a terra che mi ha detto 'Mi hanno sparato'. Non c'erano bende così ho cercato di fermare l'emorragia con i fili del caricabatterie, ho cercato ghiaccio in cucina per metterlo sulle ferite, gli ho detto: "Non preoccuparti, ti hanno preso sulle gambe'. Mentre ero in cucina i pirati passavano dietro di  me, non mi hanno fatto nulla, forse hanno capito che stavo soccorrendo un ferito". L'audio è un estratto da un messaggio che il primo ufficiale ha inviato al comandante di rimorchiatore Gianluigi Spinosa.

 

Gli altri video di Cronaca