Eternit bis, l'imprenditore Schmidheiny condannato a 4 anni: la lettura della sentenza

Il tribunale di Torino ha condannato a 4 anni di reclusione l'imprenditore svizzero Stephan Schmidheiny in uno dei diversi filoni del processo Eternit bis. L'accusa era di omicidio colposo in relazione al decesso di due ex lavoratori di Cavagnolo (Torino), dove la multinazionale dell'amianto aveva una filiale. La sentenza è del giudice Cristiano Trevisan.

 

Leggi l'articolo

Gli altri video di Cronaca