Edili in piazza: "Il settore va alla grande, è ora di redistribuire un po' di risorse"

Edili in piazza, a Genova, per chiedere l’applicazione del contratto provinciale integrativo di lavoro ma anche una maggiore attenzione alla formazione delle nuove generazioni di lavoratori dell’edilizia. Un corteo che da Largo Pertini si è spostato davanti alla sede di Ance, l’associazione dei costruttori edili, arrivato dopo settimane di stato di agitazione e dopo le numerose assemblee
svolte nei luoghi di lavoro. Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil sottolineano che"nonostante il comparto sia in netta ripresa, l'Ance non intende sottoscrivere il nuovo contratto integrativo di lavoro, attraverso il quale si regolamentano istituti importanti sulle retribuzioni e sulla parte normativa. (videoservizio di Fabrizio Cerignale)
Chiediamo - continuano i sindacati - anche un rilancio degli Enti Bilaterali
per la formazione dei lavoratori: presto si apriranno tanti cantieri per le
grandi opere ed è fondamentale lavorare per creare personale sempre più
qualificato"

Gli altri video di Cronaca