Coronavirus, alle Poste con la busta di plastica in testa per proteggersi dal contagio

Se le mascherine non si trovano, c'è chi inventa soluzioni alternative. Una signora ha pensato che per proteggersi dal contagio da coronavirus, in mancanza di altro, infilare la testa in una busta di plastica potesse bastare. Così si è presentata allo sportello di un ufficio delle Poste di Roma e ha tenuto la bizzarra protezione per tutto il tempo dell'operazione

Gli altri video di Cronaca